lunedì 22 ottobre 2012

Zuppa d'orzo con castagne, porcini e patate


Faccio outing: io non sono una gran mangiatrice di cereali in chicco. Non consumo tanto riso, né avena, quinoa o miglio...e l'orzo non l'avevo nemmeno mai assaggiato. Non che non mi piacciano, anzi, diciamo che non fanno parte delle mie abitudini alimentari e da perfetta italiana media preferisco la pasta di grano... crocifiggetemi! ;-)


Eppure di questa zuppa ne ho mangiati due bei piattoni e devo ammettere che l'orzo è proprio buono! ^____^  E' un piatto semplice, che sa un po' di antico e che racchiude in sé l'essenza dell'autunno...e fa anche molto bene, pertanto anche con questa ricetta partecipo alla raccolta di ottobre di Salutiamoci che ha come ingrediente le castagne e viene ospitato da Alice :-)


Ingredienti per 4-5 persone:
300 gr orzo mondo bio
250 gr castagne già cotte e spellate
3 patate medie
25 gr porcini secchi
un porro
una costa di sedano
timo, rosmarino
olio evo
acqua calda salata o brodo vegetale in rapporto 3:1 rispetto all'orzo


Procedimento:
Il giorno prima laviamo sotto acqua corrente l'orzo e mettiamolo in ammollo in una ciotola con abbondante acqua pulita per 12 ore. Passato questo tempo rilaviamolo e iniziamo a preparare la zuppa.
Mettiamo i porcini in una ciotola di vetro con abbondante acqua calda e riserviamoli.
Intanto tagliamo molto sottilmente il porro, compresa la parte verde; tritiamo gli aghi di un rametto di rosmarino e qualche rametto di timo;  mettiamo il tutto in un tegame dal fondo spesso con 2-3 cucchiai di olio e facciamolo soffriggere a fuoco basso finché il porro non diviene dorato.
Mettiamo anche l'orzo e facciamolo tostare per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno.
Aggiungiamo l'acqua o il brodo caldi e la costa di sedano spezzettata, chiudiamo la pentola col coperchio e facciamo cuocere a fuoco basso per 20 minuti dall'inizio del bollore.
Intanto tagliamo le patate a pezzi piuttosto regolari e, dopo i 20 minuti, aggiungiamole all'orzo in cottura.
Intanto sgoccioliamo i porcini senza gettare l'acqua di ammollo, ma filtrandola con l'aiuto di un passino ricoperto di carta assorbente. Mettiamola in un tegamino e scaldiamola.
Trascorsi 15 minuti dall'aggiunta delle patate, uniamo nel tegame anche i porcini, le castagne e circa 300 ml dell'acqua calda d'ammollo dei funghi (riserviamo la restante).
Facciamo cuocere sempre a fuoco basso e con il coperchio per altri 40 minuti circa, aggiungendo l'acqua calda dei funghi se la zuppa dovesse asciugarsi troppo. Invece, se a cottura ultimata dovesse risultare troppo liquida, stemperiamo un cucchiaio di amido di mais in un bicchiere di acqua fredda e aggiungiamolo alla zuppa, mescoliamo, riportiamo a bollore a facciamo cuocere per pochi minuti.
Serviamo con un filo d'olio a crudo e timo fresco.

Se volete provare a farla ricordate di misurare il volume dell'orzo e considerate che necessità del triplo d'acqua per cuocersi; questa in parte però verrà assorbita dalle patate perciò è utile tenere a portata di mano l'acqua calda filtrata dell'ammollo dei funghi e aggiungerla a necessità.
Le dosi sono piuttosto abbondanti, ma dati i tempi di preparazione io preferisco farne di più e poi, una volta fredda, congelare quella che resta.
A noi è piaciuta molto....mi sa che inizierò a mangiare più spesso i cereali ;-)

Un abbraccio e buona settimana


12 commenti:

  1. Splendida e dolce che sei :)
    Come questa zuppetta che si sa proprio di antico e di buono ma non è dolce ;) anzi è saporita come è giusto che sia.
    Se crocifigessi te dovrei farlo anche con Adriano, anche lui un amante della pasta anziché dei chicchi ma ogni tanto, per cambiare, gli e li propongo e mangia con gusto...
    Sono certa apprezzerebbe anche questa zuppa splendida!!! ^^

    RispondiElimina
  2. bellissima la tua ricetta ma io la faccio senza le castagne....non so, mi son sempre piaciute moltissimo ma quest'anno non mi vanno proprio ..

    RispondiElimina
  3. Io le apprezzo eccome, anche se sono un pò più lunghe da ...elaborare, per via dell'organizzazione, intendo!
    Notte cara,
    Sissa

    RispondiElimina
  4. mmm che bellezza e che bontà questa zuppetta!!!

    RispondiElimina
  5. tutte queste ricette di castagne mi danno alla testa, sono una più bella dell'altra, e ormai ho una lista lunghissima di piatti da provare; anche questa zuppa...Katy, mi sembra di sentirne il profumo...e coincidenza, ho appena comprato dei meravigliosi funghi secchi! tra l'altro sta per arrivare il freddo, i troverà pronta con un pentolone pieno di zuppa d'orzo! un bacio!

    RispondiElimina
  6. hai trovato un modo molto morbido per sperimentare la bontà dell'orzo :)

    RispondiElimina
  7. Ci si può fare il bagno? Dico davvero! Funghi e castagne assieme, in un bollente liquido saporito, è il paradiso!!!

    RispondiElimina
  8. Gustosa zuppa... al contrario io sono una gran consumatrice di cereali, la pasta quasi nulla.... e anch'io non ho una tradizione in merito, è proprio il mio gusto personale che mi fa scegliere cereali integrali!!!! Questa zuppa è perfetta :-)

    RispondiElimina
  9. Grazie Katy, splendida come sempre :-)

    RispondiElimina
  10. Anch'io non ho come abitudine i cereali in chicchi ma come te mi mangerei un paio di piatti di questa zuppa, ha l'aspetto delle zuppe che adoro, compatta e gustosa ... ^_^

    RispondiElimina
  11. oooooh sono riuscita finalomente a vedere il tuo bloggino! wow che shiccoso! che belle ricette e che belle foto!!! complimenti :-)

    RispondiElimina